Portare Ges quello che haiSCRITTO DA TRIPP PRINCEP

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Portare Gesù quello che hai
SCRITTO DA TRIPP PRINCE

Pensieri da lettura quotidiana della Bibbia per oggi – 15 Agosto 2020

Quando fu sera, i discepoli gli si accostarono e dissero: “Questo è un luogo deserto, e l’ora è ormai tardi; inviare la folla in modo che possano andare nei villaggi a comprarsi da mangiare.” Gesù disse loro: “Non occorre che vadano; date loro voi stessi da mangiare “. Hanno risposto, “Non abbiamo nulla che cinque pani e due pesci”. Ed egli disse: “Portateli qui per me.” Matteo 14: 15-18

benedice Gesù e si moltiplica anche i nostri sforzi più deboli. Credo che questo sia uno degli insegnamenti principali che possiamo imparare da Matteo 14, e questo è davvero una bella notizia per voi e per me! Gesù non ci chiede di compiere un miracolo nella nostra forza, è semplicemente ci chiede di avere fede e credere che egli è chi dice di essere.

Il nostro Signore non ci ha bisogno, al fine di realizzare i suoi piani e le finalità, ma nella sua bontà e l’amore che ci invita nella storia che sta raccontando. Egli ci vuole unirsi a lui nel lavoro che sta facendo, ma la nostra partecipazione non è richiesto di noi. Quando Gesù dice “Portateli qui per me,” Ho letto queste parole, non come un comando, ma come un invito. Naturalmente, Gesù è in grado di comandare qualsiasi cosa che gli piace, e, a volte lo fa questa cosa molto, comandando il vento e le onde di essere ancora, per esempio, ma quando si tratta di nostra vita di discepolato e di partenariato in missione, non credo lui di essere forte con noi o esigenti della nostra partecipazione. Quando lui si avvicina, le sue parole sono sempre un invito aperto che siamo liberi di ricevere o rifiutare.

Per esempio, ho in mente le sue parole al giovane ricco in Matteo 19, che inizia con la parola Invitational se – “Se vuoi essere perfetto, va ‘, vendi quello che hai e dallo ai poveri, e avrai un tesoro in Paradiso; poi vieni e seguimi “. Allo stesso modo, per i ciechi di Matteo 20 che chiedono la misericordia di Dio, Gesù non dà un comando, ma invece fa una domanda – “Che cosa vuoi che io faccia per te” Gesù vede le nostre debolezze, che vede le nostre inadeguatezze, le nostre incapacità a offrire soluzioni per conto nostro, e lui dice: “Mi può portare quello che hai?”

A pochi pesci e pani non è chiaramente sufficiente per migliaia di alimentazione e migliaia di persone, ma cosa succede quando la nostra offerta debole è incontrato con la benedizione di Dio Onnipotente? Entriamo in una festa abbondante! Scegliere di credere oggi che anche i vostri più deboli sforzi ancora sinceri saranno soddisfatte, sostenuti, e moltiplicati per la sua grazia!

Preghiera

Padre, ti ringrazio che si inserisce nella nostra debolezza e ci inviti a partecipare con voi nel lavoro di tuo Regno. Donaci la fede per rispondere con gioia all’invito si posiziona davanti a noi, noi preghiamo per Cristo nostro Signore. Amen.

Applicazione

Che cosa hai, semplice come può essere, che si può offrire al Signore, confidando che lo riceverà e moltiplicarlo in modi che non si può immaginare?

lettura correlati

Salmo 31:19; Matteo 6:33; Giacomo 1:17

Scopri 40 giorni libro devozionale più nuovo e molto amato di Boyd: Wisdom per vivere

Post / Tweet oggi

Il nostro Signore non ci ha bisogno, al fine di realizzare i suoi piani e le finalità, ma nella sua bontà e l’amore che ci invita nella storia che sta raccontando. #wisdomhunters #soulcare #truth #Jesus

Bring Jesus What You Have

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.