Prima Lettura1 Re 22191523293438Il piano di Dio pe

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Prima Lettura1 Re 22,1-9,15-23,29,34-38 ©

Il piano di Dio per il malvagio re Achab

Ci fu una pausa di tre anni, senza combattimenti tra Aram e Israele. Poi, nel terzo anno, Giosafat, re di Giuda, fece visita al re d’Israele. Il re d’Israele disse ai suoi ufficiali: “Sapete che Ramot di Galaad è nostro? Eppure non facciamo nulla per strapparlo al re di Aram”. Disse a Giosafat: “Vuoi venire con me a combattere a Ramot di Galaad?” Giosafat rispose al re d’Israele: “Sono pronto come te, i miei uomini come i vostri uomini, i miei cavalli come i vostri cavalli».

Ma Giosafat disse al re d’Israele: “Prima consulta la parola del Signore”. Allora il re d’Israele convocò i profeti, circa quattrocento. ‘Devo marciare per attaccare Ramoth di Galaad’, chiese, ‘o dovrei trattenermi?’ ‘Marcia,’ risposero ‘Il Signore lo consegnerà in potere del re’. Ma Giosafat disse: ‘Non c’è nessun altro profeta il Signore qui per noi da consultare?” Il re d’Israele rispose a Giosafat: “C’è un altro uomo per mezzo del quale possiamo consultare il Signore, ma io lo odio perché non ha mai una profezia favorevole per me, solo sfavorevoli; è Micaia, figlio di Imla». «Il re non dica queste cose», disse Giosafat. Perciò il re d’Israele chiamò uno degli eunuchi e disse: “Porta subito Michea, figlio di Imla”.

Quando arrivò dal re, il re disse: “Michea, dovremmo marciare per attaccare Ramot di Galaad, o dovremmo trattenerci?”. Egli rispose: “Marcia e vinci. Il Signore lo consegnerà in potere del re». Ma il re disse: «Quante volte ti dovrò giurare di non dirmi altro che la verità nel nome del Signore?». Allora Michea parlò:

‘Ho visto tutto Israele disperso sui monti

come pecore senza pastore.

E il Signore disse: «Questi non hanno padrone,

lasciate che ognuno torni a casa indisturbato.”

Allora il re d’Israele disse a Giosafat: “Non ti ho detto che non mi ha mai dato profezie favorevoli, ma solo sfavorevoli?” Michea continuò: “Ascolta piuttosto la parola del Signore. Ho visto il Signore seduto sul suo trono; tutta la schiera del cielo stava al suo cospetto, alla sua destra e alla sua sinistra. Il Signore disse: «Chi indurrà Acab a marciare verso la sua morte a Ramot di Galaad?». Al che alcuni rispondevano in un modo, altri in un altro. Allora lo spirito si fece avanti e si fermò davanti al Signore. “Io”, ha detto, “lo ingannerò”. “Come?” chiese il Signore. Rispose: «Andrò e diventerò uno spirito di menzogna sulla bocca di tutti i suoi profeti». “Lo ingannerai”, disse il Signore, “ci riuscirai. Vai e fallo.” Ora guarda come il Signore ha messo uno spirito di menzogna nella bocca di tutti i tuoi profeti qui. ma il Signore ha pronunciato su di te una sciagura».

Il re d’Israele e Giosafat, re di Giuda, salirono contro Ramot di Galaad. Ora uno degli uomini, tirando a caso l’arco, colpì il re d’Israele tra il corsetto e la corazza di scaglie del suo pettorale. “Voltatevi”, disse il re al suo auriga. ‘Fammi uscire dalla battaglia; Sono stato ferito.’ Ma la battaglia si fece più feroce col passare del giorno; il re fu tenuto in piedi sul suo carro di fronte agli Aramei, e la sera morì; il sangue della ferita scorreva sul fondo del carro. Al tramonto un grido corse per l’accampamento: «Ognuno alla sua città, ognuno al suo paese; il re è morto!». Andarono in Samaria e in Samaria seppellirono il re. Hanno lavato il carro alla Piscina di Samaria; i cani leccavano il sangue e le prostitute vi si lavavano, secondo la parola detta dal Signore.

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.