Prima Lettura1 Samuele 16113Il figlio pi giovane d

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Prima Lettura1 Samuele 16:1-13 ©

Il figlio più giovane di Jesse, David, è unto re

Il Signore disse a Samuele: “Fino a quando continuerai a fare cordoglio per Saul, quando l’avrò respinto come re d’Israele? Riempi il tuo corno di olio e vai. Ti mando da Iesse di Betlemme, perché mi sono scelto un re tra i suoi figli». Samuele rispose: «Come posso andare? Saul, quando lo saprà, mi ucciderà». Allora il Signore disse: «Prendi con te una giovenca e di’: «Sono venuto a sacrificare al Signore». Invita Jesse al sacrificio, e poi io stesso ti dirò cosa devi fare; mi devi ungere colui che ti indico.’

Samuele fece ciò che il Signore aveva ordinato e andò a Betlemme. Gli anziani della città gli vennero incontro tremanti e gli domandarono: “Veggente, sei venuto con buone intenzioni verso di noi?” “Sì”, egli rispose, “sono venuto a sacrificare al Signore”. Purificatevi e venite con me al sacrificio’. Purificò Iesse e i suoi figli e li invitò al sacrificio.

Quando arrivarono, scorse Eliab e pensò: “Certo, l’unto del Signore sta là davanti a lui”, ma il Signore disse a Samuele: “Non badare al suo aspetto e alla sua altezza, perché io l’ho respinto; Dio non vede come vede l’uomo; l’uomo guarda le apparenze, ma il Signore guarda il cuore.” Iesse allora chiamò Abinadab e lo presentò a Samuele, il quale disse: “Il Signore non ha scelto nemmeno questo”. Iesse poi presentò Shammah, ma Samuele disse: “Il Signore ha non ha scelto nemmeno questo.” Iesse presentò i suoi sette figli a Samuele, ma Samuele disse a Iesse: “Il Signore non ha scelto questi”. Poi chiese a Iesse: “Sono questi tutti i figli che hai?” Egli rispose: “Ecco ne è rimasto ancora uno, il più giovane; sta pascolando le pecore». Allora Samuele disse a Iesse: «Mandalo a chiamare; non ci siederemo a mangiare finché non verrà.’ Iesse lo fece chiamare, un ragazzo di carnagione fresca, con begli occhi e portamento piacevole. Il Signore disse: “Vieni, ungilo, perché è questo”. Samuele prese il corno dell’olio e lo unse dove si trovava con i suoi fratelli; e lo spirito del Signore si impadronì di Davide e da quel giorno rimase con lui. Quanto a Samuele, si alzò e andò a Rama.

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.