Prima Lettura1 Samuele 17571892030Linvidia di Saul

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Prima Lettura1 Samuele 17:57-18:9,20-30 ©

L’invidia di Saul verso Davide

Quando Davide tornò dopo aver ucciso il Filisteo, Abner lo prese e lo condusse davanti a Saul, con la testa del Filisteo in mano. Saul gli chiese: “Di chi sei figlio, giovane?” Davide rispose: “Figlio del tuo servo Iesse di Betlemme”.

Dopo che Davide ebbe finito di parlare con Saul, l’anima di Gionatan divenne strettamente legata a quella di Davide e Gionatan cominciò ad amarlo come la propria anima. Saul lo tenne presso di sé da quel giorno in poi e non gli permise di tornare a casa di suo padre. Gionatan fece un patto con Davide di amarlo come la propria anima; si tolse il mantello che indossava e lo diede a Davide, e anche la sua armatura, anche la sua spada, il suo arco e la sua cintura. Ogni volta che Davide usciva, in qualunque missione Saul gli mandasse, aveva successo, e Saul lo mise al comando dei combattenti; stava bene agli occhi del popolo e anche agli occhi degli ufficiali di Saul.

Sulla via del ritorno, mentre Davide tornava dopo aver ucciso il Filisteo, le donne uscirono incontro al re Saul da tutte le città d’Israele, cantando e danzando al suono di tamburello e cetra e grida di gioia; e mentre ballavano le donne cantavano:

“Saul ha ucciso i suoi mille,

e Davide le sue decine di migliaia.’

Saul era molto arrabbiato; l’incidente non era di suo gradimento. “Hanno dato a Davide le decine di migliaia”, disse, “ma a me solo le migliaia; ora ha tutto tranne il regno». E da quel giorno Saul guardò con gelosia Davide.

Ora Mical, figlia di Saul, si innamorò di Davide. Quando Saul lo udì, ne fu contento. Pensò: “Sì, gliela darò, ma lei gli costituirà un laccio e la mano dei Filistei lo colpirà” (due volte Saul disse a Davide: “Ora sarai mio genero .’)

Allora Saul diede questo comando ai suoi servi: «Parlate in segreto con Davide e dite: «Ecco, il re si compiace di te e tutti i suoi servi ti amano; è tempo che tu diventi il ​​genero del re.” I servi del re ripeterono queste parole all’orecchio di Davide e Davide rispose: “Ti sembra una cosa facile per me diventare il genero del re, povero e di umile condizione come me?» I servi di Saul riferirono poi ciò che aveva detto Davide. Saul rispose: “Di’ questo a Davide: “Il re non desidera alcun accordo se non cento prepuzi dei Filistei, per vendicarsi dei nemici del re”. Saul intendeva far cadere Davide per mano dei Filistei.

I suoi servi portarono questo messaggio a Davide ed egli fu felice al pensiero di diventare genero del re. Il tempo non era ancora scaduto quando Davide si alzò e partì, lui ei suoi uomini, e uccise duecento dei Filistei. Davide riportò i loro prepuzi e li contò davanti al re in modo che potesse essere il genero del re. Saul gli diede poi in sposa sua figlia Mical.

Saul ora si rendeva conto che il Signore era con Davide e che tutta la casa d’Israele lo amava; allora Saul temeva ancora di più Davide e divenne il nemico perenne di Davide. I capi dei Filistei uscirono per combattere, ma ogni volta che uscirono per combattere Davide ebbe più successo di tutti gli ufficiali di Saul, e il suo nome fu tenuto in grande onore.

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.