Prima LetturaEcclesiastico 46112In lode di Giosu e

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Prima LetturaEcclesiastico 46:1-12 ©

In lode di Giosuè e Caleb

Potente in guerra era Giosuè figlio di Nun,

successore di Mosè nell’ufficio profetico,

che ben meritava il suo nome,

e fu un grande salvatore del popolo eletto,

vendicandosi dei nemici che gli si opponevano,

e così portando Israele nella sua eredità.

Com’era splendido quando ha alzato le braccia

brandire la sua spada contro le città!

Chi aveva mai mostrato tanta determinazione come la sua?

Egli stesso ha condotto le guerre del Signore.

Non era il sole trattenuto dalla sua mano,

e un giorno diviso in due?

Invocò Dio l’Altissimo,

mentre premeva il nemico da ogni parte;

e il grande Signore gli rispose

con grandine dure e violente.

Cadde su quella nazione nemica,

e alla Discesa distrusse ogni resistenza;

affinché le nazioni riconoscano la sua prodezza bellicosa

e sanno che il loro nemico era il Signore.

Perché era un seguace del Potente,

e al tempo di Mosè svolse un servizio devoto,

lui e Caleb figlio di Jefunneh,

opponendosi all’intera comunità,

impedendo al popolo di peccare,

e mettendo a tacere i mormorii di ribellione.

Quindi questi due soli sono stati preservati

su seicentomila uomini in marcia,

e portato nella loro eredità,

in una terra dove scorrono latte e miele.

Il Signore ha dato a Caleb la forza –

che mantenne fino alla vecchiaia –

per percorrere gli altopiani del paese

che i suoi discendenti hanno ancora in eredità,

perché tutti i figli d’Israele vedano

che è bene seguire il Signore.

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.