Review Godspell Musical Theatre risorge dalla mort

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Review ‘Godspell’: Musical Theatre risorge dalla morte
Il Teatro gruppo Berkshire messo sul primo musical professionale negli Stati Uniti in quanto il blocco di pandemia, ed è una rinascita in tutti i sensi.

Pittsfield, Mass. – E avvenne che la fede dei devoti è stato messo a dura prova durante i mesi di carestia, e ci fu una grande fame di credere di nuovo. Così in una notte nebbiosa nel mese di agosto, molti punteggio di li raccolse, con le loro facce inferiori nascosti come i tempi richiesti, in un parcheggio in una piccola città nel giro di montagne del Berkshire. Erano alla ricerca di segni di una resurrezione.

Sembrava giusto che una tenda – con socialmente distanze sedie allestiti all’interno pieghevole – era stato montato dietro il Teatro coloniale qui, come per una riunione di risveglio. Il 1971 musical “Godspell”, che veniva reincarnato dal Teatro gruppo Berkshire, si basa su parabole del Nuovo Testamento, e il suo protagonista si chiama Gesù.

Ma il credo di essere promulgato così acutamente qui, in uno stato d’animo che potrebbe essere descritto come prudenza altamente creativo, non è stato tanto il cristianesimo come religione merlata del teatro, la cui pratica è quasi del tutto scomparso nell’era della Covid-19 pandemia.

L’esistenza stessa di questa versione di John-Michael Tebelak e Stephen Schwartz di fetta di storia del teatro-qualifica sollevamento mezza secolare come una sorta di miracolo. Come regola generale, allestimenti estivi di “Godspell”, uno dei preferiti di chiesa e la scuola teatri, sono comuni come l’erba di granchio. Ma questo “Godspell” ha la singolarità storica su un fianco. E ‘il primo musical professionale, sancita da attori equità, di aprire in questo paese dal momento che i grandi lockdowns pandemia cominciato.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Continua a leggere la storia principale
Ciò significa che lo spettacolo, diretto da Alan Filderman e le coreografie di Gerry McIntyre, ha dovuto seguire le regole del rigore talmudica, nel rispetto del Massachusetts State Department of Health, per mantenere il suo cast di 10 membri e il suo 75-membro del pubblico al sicuro da infezioni . Tali dictums sono stati abbastanza difficili da far rispettare nei supermercati.

Ma in teatro dal vivo, che si basa su l’intimità in comune? E “Godspell”, che presenta tradizionalmente di sole giovani calchi coccole e scatenarsi come una mandria di cuccioli, è uno dei huggiest musical mai creati.

Grazie per la lettura dei tempi.
Sottoscrivi il Times
Questo è uno dei motivi critici incalliti hanno teso a deridere “Godspell”. Scopri le recensioni che sono apparse sul New York Times nel corso degli anni, e troverete descrizioni come “nauseante” (Clive Barnes, 1971); “Ricorda niente di così tanto come‘The Muppet Show’” (Bruce Weber, 2000), e “senza sosta pimpante” (Charles Isherwood, 2010).

Scelti dall’editore

Qui di cosa Extreme Heat Looks Like: profondamente disuguale

L’anonimo professore che non era

Cinque minuti Ripristina Coronavirus stress
Continua a leggere la storia principale
Teatro Live in Age of Lockdown
Un esperimento nel Berkshires
‘Godspell’ nel 2020: Maschere, partizioni e senza contatto CrucifixionAug. 5, 2020

Ma conta contesto storico e sociale per molto nel modo in cui l’opera d’arte è percepita. Se siete stati bloccati in un deserto senza niente da bere, un calice di comunione di soda d’uva può gusto come la più bella di Champagne. Avendo teatro con esperienza solo attraverso gli schermi dei computer per circa 150 giorni, ho avuto sete per qualsiasi tipo di incontro di persona con gli operatori in carne e ossa.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Continua a leggere la storia principale
Mi affretto ad aggiungere che questo “Godspell” non è solo meglio di niente. Ed è così profondamente influenzando in quanto non è malgrado, ma a causa della, il suo benessere materiale usurato. In rivisitazione di una serie di lezioni bibliche di vita e inni folkified e canti gospel per l’età del coronavirus, il signor Filderman e compagnia stanno parlando alle paure contemporanee allevati per l’isolamento e l’inazione.

La produzione inizia con i membri del cast che descrive ciò che le loro vite sono state come durante lockdown e le proteste nera vive Matter. (L’originale “Godspell” raffigurato un dialogo combattendo di famosi filosofi.)

Tutti hanno avuto la loro carriera che agiscono deragliato, e descrivono i sentimenti di paura, anche la paura mortale e disperazione. E si preoccupano che il teatro che conoscevano e vivevano con la potenza effettivamente essere una cosa del passato.

ImageFront fila, da sinistra: Emily Koch, Isabel Giordano e Najah Hetsberger nello spettacolo, che viene presentata sotto una tenda dietro uno dei luoghi abituali del teatro.
In prima fila, da sinistra: Emily Koch, Isabel Giordano e Najah Hetsberger nello spettacolo, che viene presentata sotto una tenda dietro una delle venues.Credit regolare del teatro … Sara Krulwich / The New York Times
Vestita non nelle fiore-figlio stracci contento associati al film del 1973 “Godspell”, ma in variazioni inventive di Hunter Kaczorowski sul lavoro denim e vestiti di gioco, si procede non solo di parlare, ma di incarnare precetto più importante dello show. Sai, fare agli altri, ecc

La regola d’oro qui prende la forma della loro mantenendo quasi sempre almeno sei piedi gli uni dagli altri. Ogni volta che devono attraversare gli uni degli altri percorsi che assicurarsi che il loro maschere (raggruppato attorno al collo) sono tirati in posizione. Quando un coro canta Schwartz del melodioso earwig pop gospel – cosiddetta attività di lasciar volare saliva – lo fa dietro i pannelli trasparenti della serie ben utilitaristica di Randall Parsons. (Illuminazione a motivi geometrici di Matthew E. Adelson aiuta a tenerlo da guardare come sala d’attesa di un medico.)

Immagine
Kimberly Immanuel, destra, toccare balla nella produzione, che trova modi per evitare l’interazione fisica tra gli esecutori.
Kimberly Immanuel, a destra, toccare balla nella produzione, che trova il modo di evitare l’interazione fisica tra l’performers.Credit … Sara Krulwich / The New York Times
Pur facendo parte di un cast di 10, ogni esecutore è lassù da sola. Di solito ballare (anche tip tap) in luogo, a volte seduti. (Alte punti: Nicholas Edwards come Gesù e Tim Jones come Giuda fare un duetto di vaudeville in stile con parametri di valutazione, invece di canne, e un sacco di shtick igienizzante mano, e Zach Williams vamping come un chorine assassino da “Chicago”). Quando lo script chiede contatto fisico – che comprende sia battezzato, abbracciando, sbattendo una guancia (così l’altro può essere ruotato) e, naturalmente, una Judas Kiss – azione e reazione sono consegnati in luoghi separati distanziati.

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.

http://xzh.i3geek.com