SantAgostino di Canterbury 605Il cristianesimo in

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Sant’Agostino di Canterbury (- 605?)

Il cristianesimo in Gran Bretagna iniziò presto, ma fu in gran parte sommerso dalle invasioni pagane anglosassoni del quinto e sesto secolo. Rimase in vita solo nell’estremo ovest, che rimase britannico perché troppo remoto e inaccessibile per essere attaccato dagli invasori.

Si dice che Papa Gregorio Magno abbia visto alcuni schiavi anglosassoni biondi esposti per la vendita in un mercato di Roma. Chiese da dove venissero e, quando gli fu detto, rispose non Angli, sed angeli – “non angeli, ma angeli”, e decise di assicurare la loro evangelizzazione.

Qualunque sia la verità di quella storia, è certo che Gregorio organizzò un gruppo di trenta monaci per recarsi nell’Inghilterra sud-orientale e diffondere lì il Vangelo, e scelse come loro leader Agostino, priore del monastero di Sant’Andrea a Roma. Sbarcarono nel 597 e furono accolti dal re del Kent, Ethelbert, che divenne cristiano insieme a molti dei suoi sudditi. Una seconda ondata di missionari arrivò nel 601. Agostino si recò ad Arles, in Francia, dove fu consacrato arcivescovo degli inglesi, e poi tornò a Canterbury per stabilire la sua sede. La missione prosperò e fondò altre due sedi, a Londra ea Rochester nel Kent.

L’evangelizzazione del Paese è stata pianificata in stretto accordo con Papa Gregorio, e ha avuto cura di rispettare le tradizioni esistenti. Templi pagani e luoghi santi non dovevano essere distrutti, ma convertiti all’uso cristiano; e le feste pagane dovevano essere sostituite da quelle cristiane. Ciò è coerente con il modello di evangelizzazione durante il primo millennio, che ha visto il cristianesimo come un compimento di ciò che è accaduto prima, piuttosto che una contraddizione di esso. Anche nella stessa Roma, i templi di Giunone avevano la tendenza a diventare chiese dedicate alla Madonna. (È solo con le evangelizzazioni coloniali spagnole della metà del secondo millennio che è iniziata la politica di una rottura netta con il passato: una politica che funziona più velocemente ma i cui effetti non sono sempre permanenti).

Nell’estremo ovest della Gran Bretagna, dove i vescovi britannici erano sopravvissuti alle invasioni pagane – o dove erano fuggiti per sfuggirle – Agostino ebbe meno successo nello stabilire la sua autorità. Le tradizioni della chiesa celtica erano diverse da quelle romane, ei vescovi che avevano guidato il loro popolo per generazioni non avevano intenzione di sottomettersi a un missionario saltato dall’estero. Ci sono volute diverse generazioni perché l’intera Gran Bretagna diventasse cristiana e perché le tradizioni liturgiche inglese e britannica si riconciliassero.

Agostino morì a Canterbury il 26 maggio 604 o 605.

Vedi gli articoli su Wikipedia e l’Enciclopedia cattolica.

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.