Seconda Lettura Origene 184 254Origene un gigant

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Seconda Lettura: Origene (184 – 254)

Origene è un gigante tra i primi pensatori cristiani. Conosceva tutti gli argomenti delle scuole filosofiche greche ma credeva fermamente nella Bibbia come unica fonte di vera ispirazione. Egli è dunque un rappresentante di quel curioso ibrido chiamato “cristianesimo”, che da un lato mantiene (come gli ebrei) un rapporto diretto e permanente con il Dio vivente, che è il principio e la fonte dell’essere stesso, ma dall’altro mantiene (come i greci) che tutto ha un senso razionalmente ed è nostro dovere dargli un senso. Come dicono i Vangeli (ma il Pentateuco no), “Amerai il Signore Dio tuo con tutta la tua mente”.

Una prima fase in questo, quando si tratta (per esempio) di dispute con gli ebrei sulla loro visione del cristianesimo come un’eresia sincretizzante dell’ebraismo di recente fondazione, è decidere cosa sia la Scrittura e cosa dice. Se io discuto dai miei libri e tu dai dai tuoi, non ci incontreremo mai; ma se condividiamo una base concordata, c’è qualche possibilità. Di conseguenza Origene ha compilato una vasta sinossi delle diverse versioni dell’Antico Testamento, chiamata Hexapla. Non tutti i giudizi specifici di Origene sulla solidità furono generalmente accettati, anche allora, ma il principio resta un principio necessario, indispensabile per ogni costruttivo incontro di menti.

Il principio di interpretazione della Scrittura di Origene è che oltre ad avere un significato letterale, le sue leggi, storie e narrazioni ci indicano verità eterne e spirituali. Lo scopo principale della Scrittura è trasmettere la verità spirituale, e la narrazione degli eventi storici è secondaria rispetto a questo. Mentre accettiamo ancora che “la Scrittura ci fornisce le verità necessarie per la salvezza”, questa visione lascia spazio a un’interpretazione eccessiva da parte di persone senza scrupoli, e nelle controversie dei secoli successivi le persone rivendicherebbero Origene come autorità per le proprie interpretazioni o accusano i loro oppositori di aver eliminato le chiare verità della Scrittura. Anche oggi, la visione letteralista assunta da alcuni eretici delle narrazioni nella Genesi, che la maggior parte di noi accetta come allegorica, mostra che questa controversia non morirà mai.

Come parte del suo programma di fondare tutto sulla Scrittura, Origene produsse commenti voluminosi, troppi perché i copisti potessero mantenerli, così che oggi alcuni di essi sono periti. Ma ciò che rimane ha un valore definito, e brani dei suoi commentari e anche delle sue prediche sono usati come alcune nostre seconde letture nell’Ufficio delle letture.

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.