Seconda LetturaDa un discorso di santAgostino sul

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Seconda LetturaDa un discorso di sant’Agostino sul Salmo 126

Il vero Salomone è nostro Signore Gesù Cristo

Perché Salomone aveva costruito un tempio al Signore – prototipo e immagine della Chiesa futura, corpo del Signore, motivo per cui il Vangelo dice Distruggi questo tempio e in tre giorni lo rialzerò – perché il Salomone della storia aveva costruito quel tempio, nostro Signore Gesù Cristo, il vero Salomone, costruì un tempio per sé. Il nome “Salomone” significa “Portatore di pace” e nostro Signore, il vero Salomone, è il vero portatore di pace, motivo per cui l’Apostolo dice che è la nostra pace, che ha fatto di entrambi uno. È Lui il vero portatore di pace, che ha preso due muri provenienti da direzioni diverse e li ha uniti attraverso di sé, diventando la pietra angolare che li unisce: i credenti che provengono dal popolo dei circoncisi e i credenti che provengono dai non circoncisi. Ha fatto dei due popoli un’unica Chiesa, ne è diventato la pietra angolare e il loro pacificatore.

Quindi, poiché lo storico Salomone, figlio di Davide e Betsabea, re d’Israele, prefigurava questo pacificatore quando costruì il Tempio, la Scrittura si preoccupa che non si pensi che lui stesso sia stato il pacificatore. La Scrittura ti mostra un altro Salomone, iniziando un salmo con le parole: Se il Signore non costruisce la casa, invano faticano coloro che la edificano. Così il Signore costruisce la casa, il Signore Gesù Cristo si costruisce una casa. Molti lavorano per costruirlo, ma se non è l’architetto, invano hanno lavorato i suoi costruttori.

Chi sono coloro che lavorano per costruirlo? Sono tutti nella Chiesa che predicano la parola di Dio o amministrano i sacramenti di Dio. Tutti corriamo in giro, tutti lavoriamo, tutti costruiamo; e prima di noi altri accorsero, lavorarono, costruirono; ma se il Signore non costruisce la casa, invano faticano coloro che la edificano. Per questo motivo, quando videro cadere alcune persone, gli Apostoli e lo stesso Paolo dissero: Tu e i tuoi giorni e mesi e stagioni e anni speciali! Mi fai sentire che ho perso tempo con te. Poiché sapeva di essere stato edificato dal Signore dal di dentro, pianse su questi altri perché aveva operato in mezzo a loro inutilmente.

Parliamo in pubblico, ma lui costruisce dentro. Quanto bene ascolti? Possiamo dire. Che ne pensate? Lo sa solo chi vede i tuoi pensieri. È lui che costruisce, colui che dà consigli, colui che infonde timore, colui che apre l’intelletto, colui che dirige le vostre percezioni e vi conduce alla fede; eppure anche noi lavoriamo, come operai nella mietitura.

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.