Seconda LetturaPredica di San Zeno da VeronaGiobbe

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Seconda LetturaPredica di San Zeno da Verona

Giobbe come prefigurazione di Cristo

Miei amati fratelli, la storia di Giobbe prefigura quella di Cristo. Così lo capiamo, e possiamo vederne la verità attraverso un confronto dettagliato.

Giobbe fu chiamato uomo giusto da Dio; e Dio è la giustizia stessa, la fonte della giustizia da cui beve la beata. Di lui fu detto: Il sole di giustizia sorgerà per te.

Giobbe fu chiamato veritiero; e il Signore è veramente la Verità stessa, perché come dice nel Vangelo: Io sono la via e la verità.

Giobbe era ricco; e cosa potrebbe essere più ricco del Signore? Perché tutti i ricchi sono suoi schiavi, suo è il mondo intero e tutto ciò che esiste, come disse Davide nei Salmi: Del Signore è la terra e la sua pienezza, il mondo e tutti coloro che in essa abitano.

Il diavolo tentò Giobbe tre volte; e tre volte, secondo il Vangelo, tentò di tentare il Signore.

Tutto ciò che Giobbe aveva, lo perse; e per amor nostro il Signore dimenticò tutte le sue benedizioni celesti e si fece povero, affinché noi diventassimo ricchi.

Il diavolo, infuriato, distrusse i figli di Giobbe; e i figli del Signore, i profeti, furono uccisi dal popolo dei farisei nella loro follia.

Giobbe era sfigurato dalle bolle; e il Signore, assumendo carne umana, fu contaminato dai peccati di tutta l’umanità.

La stessa moglie di Giobbe lo esortò a peccare; e la sinagoga, la sposa di Dio, ha cercato di costringere il Signore a seguire il comportamento corrotto degli anziani.

Gli amici di Giobbe, si dice, lo insultarono; e il Signore fu insultato dai suoi sacerdoti, dai suoi adoratori.

Giobbe siede su un letamaio pieno di vermi; e il Signore viveva in un vero letamaio, cioè questo mondo, circondato da uomini ribollenti di ogni vizio e di ogni delitto: veri vermi.

Giobbe riacquistò salute e ricchezze; e il Signore, risorgendo, non solo riacquistò la salute, ma concesse l’immortalità a coloro che credettero in lui e riprese il dominio su tutta la natura. Poiché, come egli stesso rende testimonianza: Tutto mi è stato dato dal Padre mio.

Giobbe generò nuovi figli per sostituire quelli che erano morti; il Signore, per sostituire i profeti, generò i suoi santi figli, gli Apostoli.

Giobbe andò al suo riposo in beatitudine e pace; ma il Signore rimane benedetto in tutta l’eternità: prima del tempo, e dall’inizio dei tempi, e fino alla fine dei secoli.

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.