Seconda LetturaTrattato di San Cipriano sul Padre

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Seconda LetturaTrattato di San Cipriano sul Padre Nostro

Venga il tuo Regno

La preghiera continua: Venga il tuo regno. Chiediamo che ci appaia il regno di Dio, così come chiediamo che il suo nome sia santificato in noi. Quando infatti non regna Dio, o quando inizia il suo regno, perché è sempre stato e non cessa di essere? Preghiamo che venga il nostro regno, che ci è stato promesso da Dio, il regno che è stato acquistato dal sangue e dalla passione di Cristo; e che noi che siamo partiti come suoi sudditi in questo mondo, in seguito regniamo con Cristo quando regnerà, come egli stesso promise quando disse: Venite, voi che il Padre mio ha benedetto, prendete in mano il regno che è stato preparato per voi inizio del mondo.

Ma può darsi, fratelli carissimi, che Cristo stesso sia il regno di Dio, della cui venuta ogni giorno chiediamo. Poiché, poiché egli stesso è la nostra risurrezione, poiché in lui risuscitiamo, così anche il regno di Dio può essere inteso come lui, poiché è in lui che regneremo. Facciamo bene a chiedere la venuta del regno di Dio, cioè il regno celeste, perché c’è anche un regno terreno, e colui che ha già rinunciato a questo mondo è più grande di qualsiasi suo onore o potere.

Aggiungiamo: Sia fatta la tua volontà, come in cielo così in terra. Questo non è che Dio dovrebbe fare ciò che vuole, ma affinché possiamo essere in grado di fare ciò che Dio vuole. Chi infatti potrebbe resistere a Dio in modo tale da impedirgli di fare ciò che vuole? Ma poiché il diavolo ci impedisce di obbedire, con il pensiero e con l’azione, alla volontà di Dio in tutte le cose, preghiamo e chiediamo che la volontà di Dio sia fatta in noi. Perché ciò avvenga, abbiamo bisogno della buona volontà di Dio, cioè del suo aiuto e della sua protezione, poiché nessuno è forte in sé e per sé, ma è protetto dalla grazia e dalla misericordia di Dio. Inoltre, il Signore, mostrando la debolezza dell’umanità che portava, disse Padre, se è possibile, passi da me questo calice, e dando l’esempio ai suoi discepoli, affinché non facessero la loro volontà ma quella di Dio, andò per dire, tuttavia, che non sia la mia volontà, ma la tua.

Ma è la volontà di Dio che Cristo ha fatto e insegnato. Umiltà nei rapporti con gli altri; costanza nella fede; modestia nelle parole; giustizia nei fatti; misericordia nelle opere; disciplina nella morale. Non essere in grado di fare un torto ed essere in grado di sopportare un torto quando è fatto; mantenere la pace con i fratelli; amare Dio con tutto il cuore; amare Dio perché è Padre ma temerlo perché è Dio; non preferire nulla a Cristo perché non ha preferito nulla a noi; aderire inseparabilmente al suo amore; stare fedelmente e coraggiosamente presso la sua croce; quando c’è conflitto sul suo nome e sul suo onore, esibire nel discorso quella fermezza con cui lo proclamiamo; nella tortura, per mostrare quella fiducia in cui ci uniamo; nella morte, quella pazienza in cui siamo incoronati, ecco cosa significa voler essere coeredi di Cristo, ecco cosa significa fare ciò che Dio comanda, ecco cosa significa compiere la volontà del Padre.

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.