Seconda LetturaTrattato di San Cipriano sul Padre

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Seconda LetturaTrattato di San Cipriano sul Padre Nostro

Non dobbiamo pregare solo a parole, ma con i fatti.

Perché dovremmo essere sorpresi, amati fratelli, che questa è la natura della preghiera che Dio ha insegnato, visto che ha condensato tutta la nostra preghiera in una frase salvifica del suo insegnamento? Questo era già stato predetto dal profeta Isaia, il quale, pieno di Spirito Santo, parlava della maestà e dell’amorevolezza di Dio: completando e abbreviando la sua parola in giustizia, perché Dio farà una parola abbreviata su tutta la terra. Infatti, quando la parola di Dio, cioè il Signore nostro Gesù Cristo, è giunta a tutti noi, riunendo i dotti e gli incolti, e ha dato i precetti di salvezza a quelli di ogni età e sesso, ha fatto un compendio dei suoi precetti , perché la memoria dei suoi allievi non fosse appesantita dall’insegnamento celeste, ma imparasse presto ciò che era necessario per una fede semplice.

Così, quando insegnò che cosa fosse la vita eterna, avvolse il sacramento della vita in una brevità totalizzante e divina, dicendo: Questa è la vita eterna, conoscere te, l’unico vero Dio, e Gesù Cristo, che hai mandato . E anche, quando dovette raccogliere dalla legge e dai profeti i primi e più grandi comandamenti, disse: Ascolta, Israele: il Signore tuo Dio è un solo Dio, e amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore e con tutta la tua mente e con tutte le tue forze. Questo è il primo comandamento; e la seconda è così: amerai il prossimo tuo come te stesso. Da questi due comandamenti dipendono tutta la legge e tutti i profeti. E ancora: Tutto il bene che vuoi che gli uomini ti facciano, fallo loro: perché questa è la legge e i profeti.

Non solo con le parole che Dio ci ha insegnato a pregare, ma anche con i fatti, perché egli stesso pregava spesso e implorante, mostrandoci il suo esempio perché lo seguissimo, come sta scritto: Ma egli stesso se ne andò a un luogo solitario e pregato; oppure, uscì sul monte a pregare e continuò tutta la notte a pregare Dio.

Il Signore ha pregato e supplicato non per se stesso: per quale motivo l’innocente deve pregare per se stesso? – ma per i nostri peccati, come ha chiarito quando ha detto a Pietro: Vedi, Satana vuole vagliarti come se fossi grano: ma io ho pregato per te perché la tua fede non venga meno. Anche in seguito, supplica il Padre per tutti gli uomini, dicendo: Non prego solo per questi, ma anche per coloro che crederanno in me attraverso le loro parole: siano tutti uno. Come tu, Padre, sei in me e io in te, così anche loro siano uno in noi. La misericordia e il desiderio di Dio per la nostra salvezza sono così grandi che non si accontenta di redimerci con il suo sangue, ma prega anche per noi più e più volte. E ora dovresti vedere per cosa stava pregando: che proprio come il Padre e il Figlio sono uno, così anche noi dovremmo essere parte di quella stessa unità.

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.