SVILUPPARE PUNTI CHIAVE DI FORZAUna volta che hai

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Sappiamo tutti che la memoria non è a tenuta, che ricordiamo solo i bit e pezzi di ciò che sentiamo, e che un sacco di quello che noi pensiamo che ricordiamo è sbagliato. Gli psicologi dicono, “Dalla percezione alla memoria ci sono più opportunità per le informazioni da codificare in modo errato” [24], in altre parole, il pubblico semplicemente non farlo bene a meno che non si taglia indietro sulla loro opportunità di fraintendere voi.

Ciò significa dicendo prima che cosa si desidera la gente a ricordare e ripetere l’ultima. Questo dà i punti chiave enfasi. Si dovrebbe anche rallentare e parlare con chiarezza quando si esprime i punti chiave. Secondo CUNY professore ed esperto di comunicazione digitale Cathy Davidson, “Quando si introduce il prodotto all’inizio del commerciale e quando si esprime la battuta finale, alla fine, la tua dizione è molto più lento e le tue parole sono attentamente e-nun-CI -a-ted.”[25]

Si dovrebbe dichiarare ogni punto chiave, sostenerlo, e riassumere. Chiamiamo che la Triple S Formula.

Quale di questi due esempi è più facile da capire?

Esempio 1:
“Le cerniere e cuciture sono posizionati per aumentare il fattore di permeabilità di circa 2 litri per metro quadrato per secondo. Inoltre, la tuta è leggermente sottodimensionato perché misurazioni di forza sono sensibili alle dimensioni tuta e fare una differenza di circa 7 percento in resistenza aerodinamica, come indica questa diapositiva. Con sottodimensionamento possiamo migliorare la permeabilità di almeno 2 litri e forse di più. Ma la vera svolta è una strutturata, struttura di zigrino fossette unita. Al microscopio elettronico in galleria del vento questa struttura risulta consentire circa 7 litri di permeabilità supplementare su un percorso di discesa di 250 metri.”

Esempio 2:
“La tuta è stata progettata per essere di circa 11 litri in più permeabili rispetto ad altri abiti sul mercato. Ecco come si rompe:

“Riceviamo 7 litri del nostro disegno di innovazione utilizzando strutturato, zigrino fossette-maglia, che abbiamo dimostrato utilizzando un microscopio elettronico in una galleria del vento che simula un percorso di scorrimento di 250 metri.

“Riceviamo altre 2 litri leggermente sottodimensionamento del vestito, che taglia anche circa il 7 per cento della resistenza aerodinamica.

“E otteniamo altre 2 litri per metro quadrato al secondo ridisegnando le cerniere e cuciture.

“Che aggiunge fino a 11 litri più di permeabilità rispetto a qualsiasi altro vestito.”

 

Che cosa si nota che è diverso tra le due versioni?

Quale delle due è più comprensibile? Perché?

Che scopo riassume servono?

Anche se i dettagli sono molto tecnico, la maggior parte di noi può seguire l’esempio 2 molto meglio di esempio 1. Il punto chiave arriva in anticipo ( “si ottiene altri 11 litri di aria con il nostro vestito”); poi, dopo tre elementi di dati di supporto, la frase sintesi lega l’arco sulla confezione.

Avviso a pagina 71 come Tad utilizzato lo strumento pianificatore per sviluppare questo punto fondamentale.

Il principio è semplice: Ripetizione di un punto rende più facile da ricordare. Attraverso la ripetizione si cemento nel loro cervello la nuova visione, il “aha!” momento che sposta un paradigma. persuasori professionali sono ben consapevoli di questo principio; come dice Malcolm Gladwell, “Comprendere cosa Nike e Coca-Cola capire: che se possono fare i loro marchi onnipresente, se li possono intonaco sui cartelloni pubblicitari, sui display dei prodotti all’interno dei negozi di alimentari, sulle finestre convenienza-store, sui lati degli edifici , su magliette e berretti da baseball, sui cofani e sui tetti di auto da corsa, in spread colorati in adolescenti riviste-possono fare il loro messaggio impossibile da ignorare. Il segreto non è inganno, ma la ripetizione, non gira abile ma parlar chiaro “. [26]

Il vostro obiettivo è quello di rendere il vostro messaggio impossibile da ignorare, ad impegnarsi ea riavviare il cervello dei vostri ascoltatori. Fate quello affermando, di accompagnamento, che riassume ciascun punto chiave.

È possibile utilizzare questo Triple S Formula in molte situazioni di comunicazione, non solo in una presentazione formale. Usalo quando il tuo capo ti fa una domanda, quando si sta rispondendo in una riunione, quando si è al telefono con un cliente. La formula aiuta i vostri ascoltatori ricordare e capire i tuoi punti.

Nella presentazione di Amita, disse ai suoi acquirenti non avrebbero mai più o meno scorte di cui avevano bisogno. Lei si avvicinò con tre punti per sostenere tale affermazione e ha usato il Formula Triple S di pianificare tali punti. (Vedere come i punti chiave di Amita sono rotti nella illustrazione che inizia qui di seguito.)

Amita sta raccontando una storia convincente di come i suoi differisce società dal tipico produttore invece di provocare problemi per i suoi clienti come gli “altri” fanno, li sta risolvendo. E ora ha tre punti di appoggio di forza.

Come circa la presentazione? Potresti utilizzare lo strumento pianificatore a venire con punti di appoggio di forza? Si potrebbe metterli in Triple S Formula, come ha fatto Amita?

———

DEVELOP STRONG KEY POINTS
Once you’ve planned your message, developed your purpose, and understand the audience, you are in position to determine the meat and potatoes of your presentation, with your goal always being to shift the knowledge and behavior of your audience.

“What do I say?” That’s always a good question when you’re planning a presentation. You might have a great top-level message in mind, a big idea to share, but what do you actually say?

The best way to develop the content for the body of your presentation is to brainstorm it. Remember, you already learned a lot by analyzing the audience, thinking about what they need to know, as well as questions they might ask, so you have a lot of content swirling around in your mind. Now we just need to get it out and get it organized.

There are three parts to an effective presentation: the introduction, the body, and the conclusion. We start with the body to get our most key compelling points out first. That will then guide us to create a very powerful introduction and conclusion.

Here are some brainstorming methods to try:

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.