Un Atlantis del 21 secoloChi non ha sentito parla

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Un Atlantis del 21 ° secolo

Chi non ha sentito parlare di Atlantide, l’isola-stato menzionato in due delle opere di Platone? Si dice che Atlantide era una potenza diverso da qualsiasi altro, la tecnologia sfruttando che era molto più avanti del suo tempo.

Anche se ci sono dubbi riguardo se questa isola era reale o immaginario, nessuno mette in dubbio il fatto che l’idea Atlantide in allegorie di Platone ha avuto un notevole impatto sulla letteratura. Scienziati, scrittori e lettori sono tutti ipnotizzati dall’idea che tali imprese potrebbe essere raggiunto in tempi storici, anche se le estremità di storia con una scomparsa di Atlantide.

Va da sé, quindi, che quando ero un bambino, come molti altri, sognavano del mio paese di Malta seguendo le orme di Atlantide.

La realtà attuale è però un po ‘diversa. Il nostro paese si è sempre speso una percentuale molto bassa del PIL alla ricerca e all’innovazione. Il fatto che sotto l’amministrazione del lavoro, la crescita economica di Malta eccelleva ha fatto sì che, anche se la spesa di R & I è aumentato, la spesa in percentuale del PIL è rimasto costante. Detto questo, le ‘vittime del nostro successo’ mantra non offre una spiegazione completa a un problema che c’è stata affliggono da anni. Tanto per cominciare, come un piccolo Stato insulare, siamo sfidati per il fatto che un certo ‘massa critica’ deve essere raggiunto in modo che l’inizio della vera innovazione.

Eppure, anche se ci sono sfide che ci riguardano, ci sono anche caratteristiche positive che ci farebbe bene a utilizzare a nostro favore. Tanto per cominciare, il fatto che siamo entrambi un ‘isola, così come uno stato, ci dà un vantaggio rispetto altre città che mirano ad essere un hub di soluzioni di test-based. E ‘mia convinzione quindi che i progetti pilota possono essere testati in Malta, con quelli che il lavoro poi essere ripresi dalle città molto più grandi e paesi.

Sebbene posizionandosi in questo modo è ambizioso, è affatto un compito impossibile. Il sostegno agli investimenti già esiste a livello europeo, e il programma di ricerca e finanziamento dell’innovazione Horizon Europa è pronta a essere sfruttato in per il periodo 2021-2027. Questo programma ha un budget di € 95,5 miliardi per i prossimi sette anni, e si propone di affrontare soluzioni globali per rendere l’Europa più sostenibile, competitiva e in forma per le sfide sociali urgenti del nostro tempo, come la ambientale e la transizione al digitale, senza dimenticando il diritto alla salute.

Pensate di progetti legati allo sviluppo sostenibile, la salute, l’energia rinnovabile, la connettività e la digitalizzazione che possono essere intraprese a Malta. Per fare questo, però, i settori pubblico e privato hanno bisogno di chiamare a raccolta le energie insieme, facendo uno sforzo collettivo che permetterà al nostro Paese di consolidare la sua unicità, per la ricerca utilizzare per affrontare le sfide della società davanti a noi. E ‘solo in questo modo che abbiamo una possibilità di diventare un Atlantis 21 ° secolo.

MEP Josianne Cutajar, Malta
https://www.josiannecutajar.com
https://www.socialistsanddemocrats.eu

S & D.

———–

An Atlantis of the 21st century

Who hasn’t heard of Atlantis, the island-state mentioned in two of Plato’s works? It is said that Atlantis was a power unlike any other, harnessing technology that was far ahead of its time.

Although there are doubts regarding whether this island was real or fictional, no one doubts the fact that the Atlantis idea in Plato’s allegories had a considerable impact on literature. Scientists, writers and readers are all mesmerized by the idea that such feats could be achieved in historic times, even though the story ends with an Atlantean demise.

It goes without saying, therefore, that when I was a child, like many others, dreamt of my home country of Malta following in Atlantean footsteps.

The current reality however, is somewhat different. Our country has always spent a very low percentage of GDP on research and innovation. The fact that under a Labour administration, Malta’s economic growth excelled meant that even though R&I spending increased, spending as a percentage of GDP remained constant. That being said, the ‘victims of our own success’ mantra does not offer a full explanation to a problem that has been plaguing us for years. For a start, as a small island state, we are challenged by the fact that a certain ‘critical mass’ must be reached in order for the commencement of true innovation.

Yet although there are challenges that affect us, there are also positive characteristics that we would do well to use in our favour. For a start, the fact that we are both an island, as well as a state, gives us an advantage over other cities that aim to be a hub of test-based solutions. It is my belief therefore that pilot projects can be tested out in Malta, with the ones that work then being taken up by much larger cities and countries.

Although positioning ourselves in this manner is ambitious, it is by no means an impossible task. Support for investment already exists on a European level, and the Horizon Europe research and innovation funding programme stands ready to be tapped into for the period 2021-2027. This programme has a budget of €95.5 billion for the next seven years, and it aims to tackle global solutions by making Europe more sustainable, competitive and fit for the urgent societal challenges of our age, such as the environmental and the digital transition, without forgetting the right to health.

Think of projects related to sustainable development, health, renewable energy, connectivity and digitization that can be undertaken in Malta. In order to do this, however, the public and private sectors need to muster the energy together, making a collective effort that will enable our country to build on its uniqueness in order to use research to tackle the societal challenges ahead us. It is only by doing this that we stand a chance of becoming a 21st century Atlantis.

MEP Josianne Cutajar, Malta
https://www.josiannecutajar.com
https://www.socialistsanddemocrats.eu

S&D.

———–

Kuvele Atlantis kwekhulu lama-21

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.