Una Malta a prova di futuro una visione economica

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Una Malta a prova di futuro: una visione economica progressiva

Il record economico dell’amministrazione del lavoro post-2013 è molto impressionante. Un’economia che era stata impantanata nella parte inferiore della metà del tavolo della Lega dell’UE, ha concluso diventando una dinamo che ha chiuso le grandi lacune nel PIL pro capite e nei tassi di occupazione in una questione di alcuni anni. Un’economia dipendente dal turismo e dal commercio, invece di schiacciare di fronte a una pandemia che il viaggio decimato, ha finito per aggiungere più lavoratori. La Germania con il suo ampio sistema di benessere sociale ha visto la proporzione della sua popolazione in grave deprivazione del materiale aumenta dal 2,6% nel 2019 al 7,2% nel 2020, mentre a Malta la proporzione è diminuita dal 3,6% al 3,3%.

Il segreto di questo successo risiede nella serie di riforme che gli armadietti del lavoro hanno messo. Ma altrettanto importante è l’agenda progressista lungimirante che ha caratterizzato il partito laburista negli ultimi anni. In questa luce, la pubblicazione di “Vision economica di Malta: un Malta a prova di futuro” è una conferma di benvenuto che questa agenda è destinata a continuare e ad ampliare ulteriormente.

Il sottoscrittore di questo documento, “una nazione di coraggio, compassione e risultati”, stabilisce il palcoscenico per una presa completamente diversa alla politica economica. Questo non è il tipico documento di visione economica pubblicato da partiti politici maltesi, con la solita lista dei desideri dei “nuovi” settori economici che dovrebbero essere estratti da aria sottile. Invece è una chiara esposizione di 5 principi guida che incornicerà i politici economici nei prossimi anni.

Il sottoscrittore di questo documento, “una nazione di coraggio, compassione e risultati”, stabilisce il palcoscenico per una presa completamente diversa alla politica economica.

I politici maltesi tendono ad avere un telaio della politica industriale “sovietico” o “gaullista”, per cui fantasticano che hanno un’attitudine per scegliere i settori vincenti. La maggior parte degli economisti sottolinea che una politica industriale moderna di successo è tutt’altro che questo. In effetti, è basato su 5 concetti:

La politica industriale è uno stato mentale destinato a promuovere un clima di cooperazione tra il governo e il settore privato; Dovrebbe seguire i mercati invece di cercare di guidarli; Concentrati sulla creazione di fuoriuscita positiva piuttosto che distribuire incentivi finanziari.
Deve concentrarsi per spingere le aziende dal continuare a investire dove hanno avuto successo e nelle vecchie tecnologie.
La politica industriale ha bisogno di favorire la concorrenza e creare nuovi vantaggi comparativi.
I governi dovrebbero intervenire solo dove la società ha un interesse a lungo termine.
La politica industriale non può essere isolata, ma deve essere sistemica, guidata da obiettivi “al di là del PIL” e concentrarsi sulle capacità di costruzione.
La visione economica presentata dal governo maltese è un primo esempio di questa nuova filosofia. In effetti, i 5 pilastri principali di questa visione sono 1) crescita economica sostenibile orientata a miglioramenti della qualità della vita e aumento della resilienza; 2) infrastrutture e investimenti di alta qualità; 3) istruzione e occupazione; 4) Ambiente; 5) Alti standard di responsabilità, governance e stato di diritto.

La visione economica di Malta 2031 mira a ridimensionare il modello economico del paese verso una crescita inclusiva e sostenibile per il lungo periodo ridefinire le misure di successo; sostenendo e sostenendo gli investimenti come guidatore chiave; salvaguardia e migliorare la competitività; migliorare la produttività sfruttando il digitale; Rafforzare i settori economici e sviluppare nuovi cluster e nicchie; e investire in ricerca e innovazione.

La visione economica di Malta 2031 mira a ridimensionare il modello economico del paese verso una crescita inclusiva e sostenibile per il lungo periodo ridefinendo le misure di successo

Il documento stabilisce una visione per catalizzare gli investimenti di qualità in infrastrutture costruite attorno a un piano generale nazionale; pianificare una transizione in una mobilità multima modale sicura e sicura; Assicurare un mix energetico affidabile, pulito ed efficiente; migliorare la connettività digitale e la sicurezza; Rafforzare la connettività logistica; e sancine la protezione degli spazi verdi e aperti esistenti e fornire nuovi spazi come mantenimento di un ambiente sano.

Per elevare ulteriormente la forza lavoro a un livello che compete con le economie più avanzate, la visione osserva che Malta deve inquadrare il paesaggio delle competenze future e dare la priorità alla chiusura delle lacune di competenze; Allineare i curricula dell’istruzione con le competenze richieste per l’economia di domani; Stabilire Malta come un hub di educazione internazionale di eccellenza; reskill e upskill la forza lavoro con le competenze richieste per l’economia di domani; guidare l’aumento della partecipazione attraverso i cambiamenti strutturali; Attrarre e conservare diversi talenti mentre si affretta il possibile scolo del cervello; E sostenere l’internazionalizzazione del talento maltese per aumentare l’accesso a know how, reti e risorse.

Malta a prova di futuro” sostiene che la crescita economica e la salvaguardia dell’ambiente devono essere viste come forze integrate, piuttosto che opposte. Oggi, gli standard ambientati sono tra quelli che esercitano un fattore di tiro sul FDI. Le attività che salvaguardano l’ambiente non solo garantiranno una migliore qualità della vita e la salvaguardia delle risorse naturali, ma portano anche allo sviluppo di nuove nicchie economiche, investimenti e una migliore offerta turistica. La visione indica la necessità di garantire un uso efficiente delle risorse e una migliore gestione dei rifiuti; Combattere le emissioni e l’inquinamento; raggiungendo la neutralità del carbonio; arricchendo la biodiversità; fornire finanziamenti verdi; Proteggere i mari di Malta e sfruttare l’economia blu; e la conservazione e il restauro degli habitat della natura.

Infine, il documento sottolinea che la buona governance è al centro di qualsiasi economia ben funzionante, creando fiducia a lungo termine e miglioramento del vantaggio comparativo. Gli investimenti in istituti come la magistratura sono importanti quanto gli investimenti in infrastrutture e istruzione. La visione sottolinea che il successo economico dipende dallo svincolo dello stato di diritto, rafforzando la governance e la trasparenza; Garantire la responsabilità; Rafforzare l’ambiente normativo per garantire e far rispettare il rispetto dei più elevati standard internazionali; attuare le necessarie riforme per un sistema di giustizia più rapido ed equo; e prioritizzando la protezione dei dati e la privacy come prerequisiti fondamentali per un’economia digitale.

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.