una volta e li lasci Maria Maddalena non si accors

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

una volta e li lasciò. Maria Maddalena non si accorse nemmeno gli angeli al sepulchre.140 On
questo passaggio l’anima ora cammina con tanta ansia che cerca l’Amato in tutte le cose. in qualunque
si pensa, si pensa immediatamente dell’Amato. Di tutto ciò si parla, in materia di sorta
presentarsi, si sta parlando e comunicando al tempo stesso con l’Amato. Quando si mangia,
quando si dorme, quando si guarda, quando lo fa soever alcunché, tutta la sua cura è di circa l’Amato,
come è detto in precedenza rispetto agli aneliti d’amore. E ora, mentre inizia l’amore di recuperare il suo
la salute e trovare nuova forza nell’amore di questa seconda fase, si inizia subito a montare
la terza, per mezzo di un certo degree141 di nuova purgazione nella notte, come vedremo in seguito
descrivere, che produce nell’anima i seguenti effetti.
3. Il terzo gradino della scala di amore è quello che fa sì che l’anima al lavoro e dà
fervore in modo che non fallisce. A questo proposito il reale profeta dice:’Beato l’uomo che
teme il Signore, perché nei suoi comandamenti è ansioso di greatly.’142 lavoro Ora, se la
la paura, essendo figlio d’amore, fa sì che in lui questo desiderio di lavoro, 143 quello che sarà fatto
dall’amore per sé? Su questo punto l’anima considera grandi opere realizzate per l’Amato come
piccolo; molte cose come pochi; e il lungo periodo di tempo per il quale serve a Lui il più breve, a causa della
il fuoco dell’amore in cui è ora bruciando. Anche così a Giacobbe, anche se dopo sette anni ha avuto
stato fatto per servire altri sette, sembravano pochi a causa della grandezza del suo love.144
Ora, se l’amore di una semplice creatura potrebbe realizzare così tanto in Giacobbe, quale sarà l’amore del
Creatore essere in grado di fare quando in questa terza fase prende possesso dell’anima? Qui, per la
grande amore che l’anima porta a Dio, soffre grandi pene e afflizioni a causa della
poco che lo fa per Dio; e se fosse lecito che venga distrutto un migliaio di volte per
Lui sarebbe confortato. Perciò essa si ritiene inutile in tutto ciò che fa e pensa
si lascia vivere invano. Un altro effetto mirabile prodotto qui nell’anima è che si considera
se stesso come essere, certamente, peggio di tutte le altre anime: primo, perché l’amore è continuamente
insegnarla quanto è dovuto a Dio, 145 e in secondo luogo, perché, come le opere che qui
lo fa per Dio sono molti e si sa a tutti di essere difettoso e imperfetto, tutti portarla
confusione e afflizione, perché realizza in modo umile modo si sta lavorando per Dio, che
è così alto. In questa terza fase, l’anima è molto lontano da vanagloria o la presunzione, e da
condannare gli altri. Questi effetti ansiosi, con molti altri come loro, sono prodotte nel
anima con questa terza fase; Perciò guadagna coraggio e forza da loro per montare
alla quarta fase, che è quella che segue.
140 San Giovanni xx.
141 [La parola in spagnolo è che ‘passo.’ Tradotto altrove]
142 Salmo cxi, 1 [A.V., CXII, 1].
143 [Lett ‘fa in lui questo lavoro d’ansia.’]
144 Genesis XXIX, 20.
145 [Lett ‘quanta meriti Dio.’]

———–

once and left them. Mary Magdalene did not even notice the angels at the sepulchre.140 On
this step the soul now walks so anxiously that it seeks the Beloved in all things. In whatsoever
it thinks, it thinks at once of the Beloved. Of whatsoever it speaks, in whatsoever matters
present themselves, it is speaking and communing at once with the Beloved. When it eats,
when it sleeps, when it watches, when it does aught soever, all its care is about the Beloved,
as is said above with respect to the yearnings of love. And now, as love begins to recover its
health and find new strength in the love of this second step, it begins at once to mount to
the third, by means of a certain degree141 of new purgation in the night, as we shall afterwards
describe, which produces in the soul the following effects.
3. The third step of the ladder of love is that which causes the soul to work and gives it
fervour so that it fails not. Concerning this the royal Prophet says: ’ Blessed is the man that
feareth the Lord, for in His commandments he is eager to labour greatly.’142 Wherefore if
fear, being the son of love, causes within him this eagerness to labour,143 what will be done
by love itself? On this step the soul considers great works undertaken for the Beloved as
small; many things as few; and the long time for which it serves Him as short, by reason of
the fire of love wherein it is now burning. Even so to Jacob, though after seven years he had
been made to serve seven more, they seemed few because of the greatness of his love.144
Now if the love of a mere creature could accomplish so much in Jacob, what will love of the
Creator be able to do when on this third step it takes possession of the soul? Here, for the
great love which the soul bears to God, it suffers great pains and afflictions because of the
little that it does for God; and if it were lawful for it to be destroyed a thousand times for
Him it would be comforted. Wherefore it considers itself useless in all that it does and thinks
itself to be living in vain. Another wondrous effect produced here in the soul is that it considers
itself as being, most certainly, worse than all other souls: first, because love is continually
teaching it how much is due to God;145 and second, because, as the works which it here
does for God are many and it knows them all to be faulty and imperfect, they all bring it
confusion and affliction, for it realizes in how lowly a manner it is working for God, Who
is so high. On this third step, the soul is very far from vainglory or presumption, and from
condemning others. These anxious effects, with many others like them, are produced in the
soul by this third step; wherefore it gains courage and strength from them in order to mount
to the fourth step, which is that that follows.
140 St. John xx.
141 [The word in the Spanish is that elsewhere translated ’step.’]
142 Psalm cxi, 1 [A.V., cxii, 1].
143 [Lit., ‘makes in him this labour of eagerness.’]
144 Genesis xxix, 20.
145 [Lit., ‘how much God merits.’]

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.