Voci dei deboli devono essere ascoltateI governi d

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Voci dei deboli devono essere ascoltate

I governi di tutto il mondo hanno un compito arduo per aiutare le loro economie a riprendersi dalla devastazione della pandemia. Le prime iniziative di sostegno fiscale sono stati destinati a durare un paio di mesi al massimo. Con il coronavirus ora sta mostrando quanto sia difficile per la sconfitta, è sempre più probabile che più saranno necessarie per attutire il suo impatto sulla società.

La prova di questo viene da ricerche svolte dalla Camera di Commercio in 12 cluster economici, con feedback ricevuti da 150 dirigenti d’azienda. Che il feedback non è stato sorprendente. Le piccole imprese sentono la pressione della riduzione del fatturato, in particolare nel campo del turismo e dei settori di vendita al dettaglio.

Una riduzione delle aliquote IVA sul turismo e l’ospitalità e l’estensione del sistema di integrazione salariale sono chiare priorità per la camera nel suo tentativo di salvare le imprese, che sarà anche salvare posti di lavoro.

Il settore dei servizi finanziari è ancora più preoccupati per il futuro. Non sono gli effetti della pandemia che causano questo problema. L’eventuale grigio-listing di Malta dal Moneyval, l’anti-riciclaggio di denaro watchdog internazionali, è senza dubbio una minaccia più significativa.

GREYLISTING, che Malta si spera di evitare, avrebbe effetti duraturi sull’economia, anche dopo la pandemia è sotto controllo.

Sarebbe quindi miope considerare le conseguenze della pandemia come l’unica minaccia alla percezione successo economico di Malta degli ultimi anni. Prima della pandemia, alcuni analisti economici hanno sostenuto che il modello di business di Malta non era sostenibile.

L’eccessiva dipendenza dal settore delle costruzioni, l’importazione di massa di manodopera qualificata e non, e sempre crescente di e-gaming e le attività di servizi finanziari sono il tallone d’Achille della strategia economica di Malta.

Nel frattempo, la scrivania del ministro delle finanze deve essere inondata di richieste di sostegno da diversi settori disperatamente preoccupati per come stanno andando a superare la pandemia, anche prima che il nuovo colpo al turismo come molti paesi hanno messo Malta nelle loro liste di viaggio ‘non sicuri’ .

lobbies commerciali, come la camera, Malta Hotel e Ristoranti Association e dalla Malta Developers Association, sono ben oliato processi di comunicazione che garantiscano gli interessi dei loro membri sono tenuti in cima all’ordine del giorno per il sostegno fiscale.

Ma ci sono altri settori della società che hanno bisogno di essere ascoltato troppo. Per esempio, è davvero preoccupante che lavoratori in prima linea sembrano essere stati dati per scontati nel presente emergenza per la salute pubblica.

Un lavoratore prima linea paramedico che ha parlato al Times of Malta descritto un deterioramento delle condizioni di lavoro presso i centri di tamponamento. E ‘vergognoso che queste persone, che stanno lavorando duramente in circostanze difficili per tenere tutti al sicuro, vengono frustrati invece supportato con ogni mezzo. A suo merito, il primo ministro ha reagito immediatamente alla relazione.

Il ministro delle finanze dovrà anche decidere se dare priorità alla riapertura di sicurezza delle scuole nel mese di settembre rispetto ad altri bisogni economici. Se l’educazione è quello di riprendere in modo sicuro, avrà bisogno di nuovi investimenti in mobili in aula, servizi igienici e la tecnologia dell’informazione per entrambe le scuole e gli studenti.

Quasi ogni settore della società maltese sarà a un certo punto essere dicendo il ministro o il primo ministro: “Please Sir, io voglio un po ‘di aiuto” Attraverso la messa in rete che esiste tra il governo, la comunità imprenditoriale e la società civile, si deve garantire che le limitate risorse del paese sono distribuiti nel modo più equo possibile.

Certo, questa pandemia ha esposto la vulnerabilità dei settori che sono stati precedentemente considerati come robusto. Ma le voci forti dei forti non devono immergere le esigenze finanziarie dei deboli. In ultima analisi, le priorità fissate per il sostegno dei settori in difficoltà in questa crisi devono essere motivate dal valore della solidarietà sociale.

https://timesofmalta.com/articles/view/voices-of-the-weak-must-be-heard.811905

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.