You Are Not Your PassportCome molti di voi sto att

You Are Not Your Passport

Come molti di voi, sto attualmente progettando per una vacanza estiva veloce lontano dall’isola attualmente soffocante noi chiamiamo la nostra casa. A parte le necessità della pianificazione di voli e assicurando tutti gli altri logistica sono in atto, il processo di pianificazione del viaggio era relativamente semplice.

Il più grande mal di testa rimane assicurandosi che tutto il mio lavoro è ordinato prima del tempo – una sfida che, a questo punto, io non sono sicuro di come senza intoppi o elegantemente sarò in grado di soddisfare. Prevedo un paio di notti insonni, alcuni dettagli cruciali fuori luogo lungo la strada, e un sacco di stridore di denti.

Ma almeno la parte che viaggiano stesso dovrebbe più o meno essere un affare fatto.

Il fatto è che non è stato sempre così.

“Sarebbe solo più tardi ancora che avrei imparato che abbiamo classificato come‘cittadini di paesi terzi’… non siamo stati in fuga da guerre fisico, ma la ricaduta economica di uno”

Sono arrivato a Malta dalla Serbia nel 1992, portato con sé dalla mia famiglia per il fatto che una guerra civile che si può o non può avere sentito parlare di stato strappare quello che poi ha cessato di essere la Jugoslavia a parte. Avevo sette anni. Mio fratello minore aveva quattro anni – e mia sorella sarebbe nato solo tre anni più tardi, sulle coste maltesi. Sarebbe solo più tardi ancora che avrei imparato che abbiamo classificato come ‘cittadini di paesi terzi’ e, perché non siamo stati in fuga da guerre fisico, ma la ricaduta economica di uno, abbiamo anche fessurati in quella categoria tanto deriso dei ‘migranti economici’ .

Ma, salvo un paio di feste (più sulla loro essenzialità più tardi), non ho lasciato questa isola, che ho imparato a chiamare casa mia. Ho passato i miei anni di formazione di scolarizzazione qui – insieme a tutto il mio significativa formazione professionale ed esperienza. Mi sento dentro e fuori di amore qui, ho sperimentato tragedia familiare qui. Ho imparato la lingua – spuntando un altro box in quella cosa vaga che chiamano ‘integrazione’. La Serbia era parte di quel troppo, naturalmente, ma più come una versione leggermente più colorato un po ‘più sbiadita degli stessi ricordi che ho di quei primi anni a Malta.

In parte a causa della fortuna che non ero da un paese africano e così è stato etnicamente ‘sicuro’ da istintiva razzismo, e per il fatto che a base di Malta europei dell’Est non avevano ancora sviluppato un talento di sé imbarazzante sulle notizie locali supporti con allarmante regolarità, non ho mai sentito direttamente spinto lontano dalla società maltese.

Passaporto
Ma quando ho voluto viaggiare lontano da Malta – anche per un breve periodo – le limitazioni hanno cominciato a colpire duro.

Il fatto è che la Serbia rimane fuori dall’UE a questo giorno. Professional e restrizioni sociali a parte – mio padre ha dovuto rinnovare il suo permesso di lavoro ogni anno, a spese dei suoi datori di lavoro – il nostro viaggio è stato anche limitato ai paesi che ci permettano di applicare per i visti, che a sua volta vorrebbe dire che avremmo dovuto avere qualcuno a garantire per noi nel paese abbiamo in programma di visitare. Così dimenticare i vostri piani di viaggio #wanderlust spontanee, in fondo. Ma avanzare rapidamente alcuni anni prima, e Malta è parte della UE. E mentre la Serbia non abbastanza rendono a quel club, nel 2010 si unisce Schengen. Mi capita di viaggiare in Toscana con un gruppo di amici. E ‘Luglio – dato il caldo, che era un po’ confuso – ma la sensazione di non dover seccatura di viaggiare è grande e in molti modi, sono contento di aver mai preso per scontato. Ma c’era ancora un paese che volevo visitare, e visitare regolarmente, ma non poteva, senza alcuna difficoltà.

Inghilterra.

E ‘stata un’esperienza surreale, a dir poco, e mi ha fatto pensare a quanto sia fragile e arbitrarie le nozioni di passaporti e dei confini nazionali che si suppone rappresentano, in realtà sono.

Una cosa spiacevole, naturalmente, perché come un sacco di persone che, almeno cresciuto a Malta, ho un sacco di amici che hanno finito lì – sicuramente a Londra, una città il cui attrazioni miriade erano abbastanza seducente in sé e per sé.

Non era impossibile, naturalmente. Ma certamente è stato complicato. Chiedere a qualcuno dal Regno Unito a garantire per voi – un amico o un parente – e di inviare una lettera che dice qualcosa sulla falsariga di “So che questa persona e vi posso assicurare che non userà questa occasione per scappare al Regno Unito ”. Invia questo e tutti i documenti relativi alla British High Commission a Ta’Xbiex – comunque non oltre sei settimane prima sei pronto per il viaggio. Aspetta con ansia come elaborare la vostra richiesta. La speranza di essere accettato per le porte per una settimana di vacanza a Londra.

Londra
Fortunatamente, non sono mai stato rifiutato, e viaggiato a Londra spesso, nonostante questa trafila burocratica. Ancora più fortunatamente ancora … vieni 2012, finalmente ho avuto la mia cittadinanza maltese. E solo un anno dopo, sto ancora una volta invitato in Inghilterra – per partecipare a un matrimonio dello stesso paio di Malta che gentilmente mi ha ospitato e cullato le mie necessità burocratiche, quando avevo viaggiato a Londra negli anni precedenti.

Ma sto viaggiando con un gruppo di amici maltesi, e per una volta – ho qualcosa che non lo fanno. Dal momento che il mio passaporto è di recente conio, ma significa anche che è biometrico. Così mentre prima sarei stato deviato fuori per un po affollato stallo ‘non-UE’ a sicurezza dell’aeroporto – e sottoposto a un fuoco di fila fuoco rapido di domande da un funzionario sulky – ora potrei velocità passato anche i miei amici maltesi nella coda: basta scansionare la cosa e si sta bene ad andare.

E ‘stata un’esperienza surreale, a dir poco, e mi ha fatto pensare a quanto sia fragile e arbitrarie le nozioni di passaporti e dei confini nazionali che si suppone rappresentano, in realtà sono.

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate. Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.